Legalità

Sulle onde della legalità

Diffondere la cultura dei valori civili per formare cittadini consapevoli del proprio essere; favorire la strutturazione di una coscienza civile per rendere i bambini consapevoli di essere portatori di diritti e doveri; sostenere la costruzione del senso dello Stato e percepire la Costituzione come uno strumento vivo, di partecipazione democratica e di riferimento per la società e gli individui tutti: queste solo alcune delle finalità del progetto ‘Sulle onde della legalità’, promosso dall’ Istituto Comprensivo “L. Montini” di Campobasso per l’anno scolastico 2018/2019.

Una iniziativa rivolta a tutti gli alunni, che prevede lezioni, visite ai palazzi della politica a Roma ed incontri con magistrati sulle tematiche della legalità. Piccoli studenti impegnati anche nella realizzazione di elaborati sulla Convenzione Onu di Palermo, per il concorso dell’associazione Falcone

Un percorso inteso come un processo in divenire, che vuole guidare gli alunni nell’approfondimento pure di tematiche solidali, inclusive, legate a salute e benessere. Del resto, il nucleo fondante del progetto risiede nella riflessione sulla natura e sulla funzione delle regole, sui valori della democrazia e sui diritti dei cittadini.

Ad essere analizzati i diritti dei bambini, la lotta contro la violenza sulle donne, il contrasto al fenomeno e/o all’insorgenza di atteggiamenti mafiosi, la prevenzione circa atti di bullismo e/o cyberbullismo

E’ fondamentale che i bambini acquisiscano schemi mentali e comportamenti da utilizzare per una individuazione di valori autentici della dignità umana, della responsabilità individuale e collettiva, oltre che del rispetto altrui.

Docenti impegnati a far conoscere agli alunni la Costituzione italiana, facendo sperimentare loro il senso di appartenenza al proprio territorio e alla propria nazione per allargare l’orizzonte e diventare buoni cittadini dell’Europa e del mondo.

Articolo Precedente

Incidente stradale, domanda accolta parzialmente e Città Metropolitana condannata al pagamento

Articolo Successivo

Si accorda e lascia l’appartamento in anticipo, poi chiede un risarcimento