Fisco e tributiIl commentoNews

SOCIETA’ CAPOFILA DI UN GRUPPO DI IMPRESE. COSTI, IVA E DETRAIBILITA’

Società capofila – Prestazione di servizi comuni alle altre società – Esistenza ed inerenza dei costi – Onere probatorio – Condizione per la detraibilità del corrispettivo.

In ordine all’IVA, ma con valenza di portata generale, deve rilevarsi che se la società capofila, di un gruppo di imprese, onde coordinare le scelte operative delle aziende formalmente autonome e ridurre i costi di gestione mediante economie di scala, fornisca servizi e curi direttamente le attività di interesse comune alle società del gruppo ripartendone i costi fra le affiliate, l’onere probatorio circa l’esistenza e l’inerenza dei costi sopportati ricade sulla società che affermi di aver ricevuto il servizio, occorrendo, affinché il corrispettivo riconosciuto alla capogruppo sia detraibile ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. n. 633 del 1972, che la controllata tragga dal servizio remunerato un’effettiva utilità e che quest’ultima sia obiettivamente determinabile ed adeguatamente documentata.

(Commissione Tributaria Regionale di Roma del 19/02/2016 n. 883 sezione 10; Pres. Tafuro Silverio, Rel. Ufilugelli Francesco)

CTR Roma 883-2016 Sez. 10

 

Articolo Precedente

Violazioni al Codice della Strada e notifica della multa.

Articolo Successivo

L’IMPUGNAZIONE NEL PROCESSO TRIBUTARIO E LA SPECIFICITA’ DEI MOTIVI