Giurisprudenza del LazioIl commentoNews

Sistema di qualificazione per gli esecutori di lavori

Reati edilizi – abuso – DPR 380/2001 – applicabilità – sospensione condizionale della pena – revoca dell’ordine di demolizione.

(Decreto del Presidente della Repubblica 25 febbraio 2000, n. 34, art. 1 e ss).

In tema di sistema di qualificazione per gli esecutori di lavori, in caso di elementi comuni a diversi codici del D.P.R. 34/00 ed al fine di non privare il cliente dell’opportunità di partecipare alla gara a causa di errori di classificazione, la diligenza di cui all’art. 1176 comma 1 c.c. si identifica – anche in detti casi – in quella diligenza che è lecito attendersi da qualunque soggetto di media avvedutezza ed accortezza.

Corte d’Appello di Roma, Sezione II Civile; sentenza del 17 marzo 2017 n. 1774; Pres. Dr. Dell’Erba

Richiedi la sentenza

Articolo Precedente

INADEMPIMENTO E RISOLUZIONE DEL VINCOLO CONTRATTUALE

Articolo Successivo

APPELLO CIVILE. I motivi dell'appello.