Il commentoNews

RESPONSABILITA’ CIVILE. Configurabilità della responsabilità ai sensi dell’art. 2043 c.c. Condotta commissiva ed omissiva

Responsabilità civile – Risarcimento – Danni – Violazione – Obbligo – Giuridico – Impedimento – Evento – Dannoso.

(c.c. art. 2043).

In tema di risarcimento dei danni, ai fini della configurabilità della responsabilità ai sensi dell’art. 2043 c.c. in relazione ad una condotta commissiva od omissiva, è necessario che in capo al responsabile sia ravvisabile un obbligo giuridico di impedire l’evento dannoso, il quale può nascere oltre che da una norma o da una previsione contrattuale, anche da una specifica situazione che esiga una determinata condotta a tutela di un diritto altrui. Tuttavia, detta responsabilità non è astrattamente configurabile per il solo fatto che il preteso responsabile abbia posto in essere una attività lecita dalla quale siano derivati a terzi pregiudizi che questi, con l’uso della ordinaria diligenza, avrebbe potuto evitare.

Tribunale di Frosinone, sentenza del 14 giugno 2016, n. 742, Giudice, Dott. V. Natale.

Richiedi la sentenza

Articolo Precedente

IL DANNO DA COSA IN CUSTODIA : La responsabilità oggettiva

Articolo Successivo

IL CONTRATTO ED IL VIZIO DI FORMAZIONE DELLA VOLONTA'