Il commentoNews

RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO. MANSIONI E DEQUALIFICAZIONE : il risarcimento del danno

Lavoro – Subordinato – Mansioni – Dequalificazione – Danno professionale – Risarcimento.

c.c. art. 2103

In tema di rapporto di lavoro, laddove il datore di lavoro violi le disposizioni di cui all’art. 2103 c.c., è tenuto a risarcire il danno patrimoniale in tal guisa cagionato al lavoratore. Funzione della summenzionata disposizione legislativa è, infatti, quella di preservare il lavoratore dal “danno professionale”, ovvero il danno al complesso di capacità e di attitudini costituenti la c.d. “professionalità” ed avente contenuto patrimoniale. Peraltro, esso può consistere sia nel pregiudizio derivante dall’impoverimento della capacità professionale acquisita dal lavoratore sia nella mancata acquisizione di una maggior capacità.

Tribunale Lavoro Milano 1172-2016

Articolo Precedente

Cassazione Penale

Articolo Successivo

PENSIONE DI VECCHIAIA – SOMME ECCEDENTI – IRRIPETIBILITA’