Il commentoNews

RAPPORTI BANCARI Commissione di massimo scoperto. Nullità

Banche – Finanziamento – Debitore – Difficoltà – economiche – Fideiussore – Violazione – Dovere – Informazione – Autorizzazione.

(c.c. art. 1936).

In tema di rapporti con le banche, laddove una banca, pur conoscendone le difficoltà economiche, conceda finanziamenti al debitore principale, senza informare il fideiussore e senza autorizzazione, confidando nella solvibilità di questi, indubbiamente viola gli obblighi generici e specifici di correttezza e di buona fede contrattuale. Tuttavia, la mancata richiesta di autorizzazione non può configurare una violazione contrattuale liberatoria, se la conoscenza delle difficoltà economiche in cui versa il debitore principale è comune, o deve essere presunta tale, ipotesi ricorrente nel caso in cui debitrice sia una società in cui il fideiussore ricopre la carica di amministratore.

Tribunale di Genova, sezione VI, sentenza del 31 maggio 2016, n. 1930, Giudice, Dott. M. Audifredi.

Richiedi la sentenza

Articolo Precedente

AZIONE REVOCATORIA : funzione

Articolo Successivo

PROPRIETA' E AZIONE DI ACCERTAMENTO NEGATIVO. AZIONE NEGATORIA