NewsOrdine degli Avvocati

Professione forense. Accertamento dell’esercizio professionale

I nuovi requisiti.

Novità per gli avvocati.

Spetterà al  Consiglio dell’Ordine circondariale verificare, con riguardo a ciascuno degli avvocati iscritti all’Albo, la sussistenza dell’esercizio della professione in modo effettivo, continuativo, abituale e prevalente.

Con il regolamento per l’accertamento dell’esercizio della professione forense, il ministero della Giustizia ha elencato i sei
requisiti essenziali per potersi definire “avvocato”.

La professione forense si considera esercitata in modo effettivo, continuativo, abituale e prevalente quando l’avvocato:

1) è titolare di una partita IVA attiva o fa parte di una società o associazione professionale che sia titolare di partita IVA attiva;

2) ha l’uso di locali e di almeno un’utenza telefonica destinati allo svolgimento dell’attività professionale. Ciò anche in associazione professionale, società professionale o in associazione di studio con altri colleghi o anche presso altro avvocato ovvero in condivisione con altri avvocati;

3) ha trattato almeno cinque affari per ciascun anno. Ciò anche se l’incarico professionale è stato conferito da altro professionista;

4) è titolare di un indirizzo di posta elettronica certificata comunicato al consiglio dell’Ordine;

5) ha assolto l’obbligo di aggiornamento professionale nel rispetto delle modalità e delle condizioni stabilite dal Consiglio nazionale forense;

6) ha in corso una polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile derivante dall’esercizio della professione.

Il Consiglio dell’Ordine verificata la mancanza di uno dei presupposti non può procedere alla Cancellazione direttamente ma deve necessariamente sentire l’avvocato al quale devono essere lasciati almeno 30 giorni di tempo per potere presentare le proprie osservazioni.

Anche quando sia avvenuta la cancellazione l’avvocato può comunque chiedere la reiscrizione qualora dimostri di essere tornato in possesso dei requisiti mancanti.

Sono esentati i professionisti con un’anzianità di iscrizione all’albo inferiore a cinque anni e gli avvocati iscritti alla sezione speciale per i cittadini degli Stati Membri UE.

Articolo Precedente

L'AZIONE REVOCATORIA DI ATTO DI COMPRAVENDITA DI UN BENE GIA' IPOTECATO

Articolo Successivo

Voli aerei. La fattispecie del ritardo e/o della cancellazione.