Il commentoNews

Modi di acquisto della proprietà. IL POSSESSO UTILE “ AD USUCAPIONEM”.

Potere di fatto sulla res – Detenzione – Possesso utile ad usucapire – Atto di opposizione – Manifestazione dell’intento di possedere “uti dominus”.

(C.c. art. 1158).

 

Qualora il potere di fatto sulla res sia iniziato a titolo di detenzione, al fine di integrare il possesso utile “ad usucapionem”, è necessario un atto di opposizione con cui sia chiaramente manifestato nei confronti del proprietario l’intento di mutare tale detenzione in vero e proprio possesso “uti dominus”, corrispondente all’esercizio del diritto di proprietà. (Nella fattispecie veniva, pertanto, dichiarata infondata la domanda riconvenzionale di usucapione proposta dal convenuto, giacché, ritenuto che l’immobile oggetto di contestazione era stato consegnato dall’attrice al convenuto in comodato, non era stata offerta dal convenuto la prova di un mutamento del titolo da detenzione a possesso).

Tribunale Civile Bari 2541-2016

Articolo Precedente

LA DICHIARAZIONE DI NULLITA’ O ANNULLAMNETO DEL MATRIMONIO

Articolo Successivo

OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO. IPOTESI DI REIEZIONE