Fisco e tributiNews

LE SPESE DI SPONSORIZZAZIONE E LA DEDUCIBILITA’

La contestazione e l’esercizio d riferimento. Onere della prova

Spese di sponsorizzazione – Spese di pubblicità e propaganda – Deducibilità nell’esercizio in cui sono state sostenute – Quote costanti nell’esercizio stesso – Quattro esercizi successivi- Competenza fiscale – Coincidenza con l’esborso effettivo della spesa – Prova del sostenimento della spesa – Onere della prova – Inesistenza del costo.

In materia di spese di sponsorizzazione e secondo il disposto di cui all’art. 108, comma 2 del Decreto del Presidente della Repubblica  del 22 dicembre 1986, n. 917, deve ritenersi che le spese di pubblicità e propaganda siano deducibili nell’esercizio in cui sono state sostenute ovvero in quote costanti nell’esercizio stesso e nei quattro successivi sicché la competenza fiscale è fatta coincidere con l’esercizio in cui la spesa si è effettivamente sostenuta. Ne consegue che, in caso di contestazione, il contribuente sia tenuto a provare unicamente se la spesa sia stata o meno sostenuta stante l’onere della prova in capo all’Agenzia delle Entrate circa l’inesistenza del costo.

Commissione Tributarie Regionale di Milano sent del 07/03/2016, n. 1239, sez. 27; Pres. Secchi Ersilio, Rel. Rota Giacomo.

CTR Milano 1239-2016 Sez. 27

Articolo Precedente

CARTELLA DI PAGAMENTO E PROVA DELL’AVVENUTA NOTIFICA

Articolo Successivo

LE IMPOSTE SUI REDDITI