Fisco e tributiIl commentoNews

L’AVVISO DI ACCERTAMENTO PER LE IMPOSTE SUI REDDITI

La sottoscrizione riferibile a soggetto non legittimato.

Imposte sui redditi – Avviso di accertamento – Sottoscrizione – Soggetto non legittimato – Nullità insanabile.

In tema di avviso di accertamento, esso è un atto amministrativo suscettibile di incidere sulla sfera patrimoniale del contribuente e, pertanto, deve contenere tutti gli elementi essenziali tipici degli atti giuridici della Pubblica Amministrazione aventi carattere di provvedimento definitivo, tra cui rientra la sottoscrizione del Capo dell’Ufficio, ovvero, per le imposte dirette, quella di altro funzionario delegato, appartenente alla carriera dirigenziale, con la conseguenza che sussiste nullità insanabile allorquando la sottoscrizione è riferibile a soggetto non legittimato. Con specifico riferimento alle impose sui redditi, a norma dell’art. 42 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 600, deve essere dichiarata la nullità dell’avviso di accertamento che non rechi la sottoscrizione del Capo dell’ufficio o dì atro impiegato della carriere direttiva da lui validamente delegato.

(D.P.R. 29/09/1973 n. 600, art. 42)

CTR Campobasso 153-2016 Sez. 2

Articolo Precedente

IL PIANO REGOLATORE GENERALE E L’EDIFICABILITA’

Articolo Successivo

L’ACCERTAMENTO DEL REDDITO ED IL METODO INDUTTIVO