Il commentoNews

LA RESPONSABILITA’ DEI GENITORI E DEI TUTORI

L’art. 2048 c.c. sancisce la responsabilità dei genitori, dei tutori, dei precettori e dei maestri d’arte per il danno cagionato dal fatto illecito dei figli minori, delle persone soggette alla tutela, che abitino con essi, …  degli allievi ed apprendisti nel tempo in cui sono sotto la loro vigilanza.

Piuttosto forbita la giurisprudenza in materia.

In questa sede si riporta la “particolare fattispecie” dell’alunno che cade a scuola per il dispetto di un compagno.

La sentenza è la 23202/15 della Corte di Cassazione.

Con il provvedimento in questione la Cassazione ha detto SI al risarcimento dell’alunno in tali casi.

Per la Suprema Corte, difatti ( stravolgendo le decisioni degli altri gradi di giudizio) l’alunno va assolutamente risarcito.

Gli ermellini chiariscono che  per superare la presunzione di responsabilità che l’articolo 2048 del codice civile pone in capo ai maestri e ai precettori,  deve essere provato che, preventivamente, sono state adottate tutte le misure idonee a evitare l’insorgere di una situazione di pericolo per gli allievi.

In assenza di detta prova, non può ritenersi superata la presunzione di responsabilità.

Nel caso di specie, peraltro, non poteva essere fatto richiamo neppure alla “imprevedibilità” dell’accaduto giacché non esistenti all’interno della struttura scolastica le misure idonee ad evitare una situazione di pericolo.

Articolo Precedente

USURA BANCARIA

Articolo Successivo

LA RESPONSABILITA' MEDICA