News

Incidente con l’auto noleggiata: scatta il risarcimento

Sentenza n. 9551/2019 – Tribunale Ordinario di Roma, Decima Sezione Civile

 

 

 

 

Stava percorrendo l’autostrada quando, all’uscita di una galleria, procedendo ad alta velocità ha perso il controllo del mezzo, sbandando ed urtando con violenza contro il guardrail, posizionandosi poi al centro della carreggiata in direzione opposta al senso di marcia. Ingenti i danni subiti dalla vettura noleggiata da una società che si è rivolta la Tribunale per il risarcimento del danno.  A determinare le cause dell’incidente, legate proprio all’eccessiva velocità, la Polizia Stradale.

I danni subiti dal veicolo, da ascriversi quindi al conducente a titolo di responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale, sono stati stimati in oltre 9 mila euro, somma che l’attrice, così come previsto in contratto e in forza della preautorizzazione di addebito, ha cercato di addebitare sulla carta di credito del convenuto, ottenendo soltanto la minor somma di 2.000 euro. Pertanto ha agito per la differenza, oltre accessori e fermo tecnico.

Il convenuto, invece, ha mosso l’infondatezza della domanda in quanto il contratto di noleggio concluso prevedeva in favore del cliente la garanzia della limitazione di responsabilità in caso di danni al veicolo, sicchè la società di noleggio avrebbe potuto addebitare soltanto le penali indicate in contratto, salvo il caso in cui l’evento fosse imputabile a titolo di dolo o colpa grave del cliente, ipotesi quest’ultima insussistente nel caso in quanto la velocità di marcia era contenuta nel limite consentito di 80km/h

Valutati tutti gli elementi, il Tribunale ha accolto la domanda dell’attrice e ritenuta la responsabilità contrattuale del convenuto in ordine al sinistro occorso all’autovettura, detratto l’addebito di 2mila euro già percepito, ha condannato il convenuto al pagamento di circa 3600 euro in favore della società di noleggio.

 

 

La sentenza in esame può essere richiesta per mezzo di Lexgenda alla voce ‘Richiedi una sentenza’

 

Articolo Precedente

Dal giudice per dichiarare nullo il testamento olografo del fratello, domanda rigettata

Articolo Successivo

Furto pluriaggravato, parziale riforma della pena in Appello