Il commentoNews

IL RIPARTO DI GIURISDIZIONE

La giurisdizione del Giudice Tributario nell’accertamento dell’esistenza di crediti di imposta

Iscrizione ipotecaria – Impugnazione – Giurisdizione del Giudice Tributario – Accertamento dell’esistenza o meno di crediti d’imposta – Ininfluenza dell’elenco degli atti impugnabili – Non è precluso l’accesso del cittadino alla tutela giurisdizionale – Atto idoneo a far sorgere l’interesse ad agire.

D.Lgs. 31.12.1992, n. 542, artt. 2, 19, C.p.c. art. 100

In materia di impugnazione di un’iscrizione ipotecaria, deve ritenersi che la giurisdizione spetti al giudice tributario allorquando la controversia investa l’accertamento, sotto il profilo tributario, dell’esistenza o meno di crediti d’imposta del contribuente esecutato conformemente alla disciplina di cui all’art. 2 del Decreto Legislativo del 31 dicembre 1992, n. 542 con l’intesa che a nulla vale il condizionamento degli atti impugnabili di cui all’art. 19 del richiamato decreto atteso che, pur in assenza di uno di essi, non è precluso l’accesso del cittadino alla tutela giurisdizionale in presenza di un atto comunque idoneo a far sorgere l’interesse ad agire ai sensi dell’art. 100 del codice di procedura civile.

Tribunale Civile Taranto 931-2016

 

Articolo Precedente

LA SENTENZA DI ASSOLUZIONE NEL PROCESSO PENALE

Articolo Successivo

L’AZIONE DI REVOCATORIA ORDINARIA