Il commentoNews

IL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO ED IL DANNO DA PERDITA DI CHANCES.

Controversie ed onere probatorio.

Lavoro subordinato – Danno da perdita di chances – Risarcibilità – Onere del lavoratore di provare il nesso causale tra l’inadempimento e l’evento dannoso.
c.c., art. 2059
Nell’ambito del rapporto di lavoro subordinato ai fini della risarcibilità del danno da perdita di chances, lamentato dal ricorrente per la mancata riapertura della procedura per il conferimento dell’incarico di direttore medico, grava sul lavoratore l’onere di provare, sia pure in via presuntiva e probabilistica, la concreta possibilità di essere selezionato ed il nesso causale tra inadempimento ed evento dannoso,
attraverso l’allegazione e la prova di quegli elementi di fatto idonei a far ritenere che il regolare svolgimento della procedura selettiva avrebbe comportato una concreta e non ipotetica probabilità di vittoria.

Tribunale Lavoro Ascoli Piceno 18-2016

Articolo Precedente

IL DANNO DA COSE IN CUSTODIA.

Articolo Successivo

IL REATO DI INSOLVENZA FRAUDOLENTA.