Il commentoNews

IL CONDOMINIO. Le spese condominiali: spese effettuate da un solo condomino e la rimborsabilità

Condominio – Riparazioni – Spese effettuate da un solo condomino – Rimborsabilità – Prova dell’urgenza – Prova ricadente sul condomino che ha provveduto alla spesa.

(C.c. artt. 1134, 1104, 1110).

La disciplina di cui all’art. 1134 c.c. si differenzia da quella prevista per la comunione (artt. 1104 e 1110), che pone a carico di ciascun partecipante l’obbligo di contribuire alle spese necessarie per la conservazione ed il godimento della res comune, ricollegando il diritto al rimborso da parte del singolo condomino che le abbia sostenute alla semplice trascuranza degli altri partecipanti o dell’amministratore, in quanto occorre la prova di un ulteriore requisito, quello dell’urgenza della spesa effettuata. Spetta al condomino che abbia provveduto alla spesa provare l’urgenza della stessa, ossia la necessità di eseguirla senza ritardo e, quindi, senza poter avvertire tempestivamente l’amministratore o gli altri condomini. (Nella fattispecie l’attore aveva dato prova dell’urgenza dei lavori da lui effettuati per ovviare al problema delle infiltrazioni collegate alla situazione del tetto richiedente un intervento globale di rifacimento. Intervento non più procrastinabile dato l’acuirsi delle infiltrazioni, nonché la condizione dei coppi, idonea a creare una situazione di pericolo per i terzi. L’attore aveva, dunque, diritto ad ottenere il rimborso, ovvero la metà delle spese effettuate onde porre rimedio a tali emergenze).

Tribunale Civile Ferrara 558-2016

Articolo Precedente

L'IDENTIFICAZIONE DEI DANNI NON PATRIMONIALI

Articolo Successivo

IL LEGATO: l'alienazione della cosa legata