Il commentoNewsOrdine degli Avvocati

….Ed ancora…. Sulla riforma del processo civile.

Continuando l’analisi del ddl di riforma del processo civile,  di seguito uno schema sintetico di alcune delle altre novità al vaglio del Senato.

ATTI PIU’ SINTETICI: viene codificato il principio della sinteticità degli atti, di parte e del giudice sull’esempio del processo amministrativo. Si prevedono  limiti temporali più ristretti alla possibilità di rilevare ed eccepire difetti di giurisdizione.

– RAFFORZAMENTO PROCESSO TELEMATICO. Si parla di codice del pct.  In pratica,  le norme processuali saranno definitivamente adeguate al processo telematico. Tra le varie novità , anche di carattere tecnico,  sono previsti sistemi di riconoscimento vocale per la verbalizzazione e per  la partecipazione all’udienza a distanza.  E prevista altresì una novità anche con riguardo alla notificazione. Gli avvocati dovranno notificare gli atti esclusivamente per via telematica alla PA ed alle imprese o professionisti obbligati a dotarsi di Pec. Negli altri casi la notifica sarà effettuata a mezzo posta .

– INCENTIVI A TRIBUNALI Cd VIRTUOSI: I tribunali  in grado di smaltire il contenzioso arretrato riceveranno più risorse. Il premio – nell’ambito dei fondi per l’incentivazione del personale – andrà per il 40 per cento agli uffici senza più pendenze ultradecennali, il 35 per cento agli uffici dalle pendenze ultratriennali (in primo grado) e ultrabiennali (in appello) inferiori a un quinto dei procedimenti iscritti ed il resto agli uffici che abbiano ridotto le pendenze del 10 per cento.

Articolo Precedente

Continua il viaggio nella riforma del processo civile.

Articolo Successivo

Nuovo processo civile.
Nel testo del ddl di riforma del processo civile che ha ottenuto già il sì della camera nuove “ regole” per una giustizia più veloce.