Il commentoNews

Danni conseguenti alle precipitazioni atmosferiche

Circolazione stradale – Danni conseguenti alle precipitazioni atmosferiche – Rovine di autovetture – Idoneità della somma riconosciuta a titolo risarcitorio al proprietario – Ratio.

(C.c., art. 2043)

In merito al risarcimento del danno cagionato da una precipitazione atmosferica, alle autovetture dell’istante, è infondata la doglianza sollevata dalla compagnia assicuratrice in ordine al quantum, ritenuto eccessivamente elevato, della spesa sostenuta e pretesa dall’attore per la riparazione dei veicoli in virtù delle rispettive polizze assicurative. Invero, secondo il consolidato orientamento giurisprudenziale non può pretendersi dal danneggiato, salvo che non sia un professionista del settore, l’onere della ricerca dell’esercizio che pratichi i prezzi più bassi, stante il carattere fiduciario del servizio richiesto.

Giudice di Pace di Milano, sezione III, sentenza del 12 maggio 2016, n. 4707, Giudice, dott. D. Turturici.

Richiedi la sentenza

Articolo Precedente

CIRCOLAZIONE STRADALE. Apparecchiatura photored e contestazione.

Articolo Successivo

"Il treno della libertà" – Recensione