Giurisprudenza del LazioIl commentoNews

CONDOMINIO. IL GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO ED IL GIUDIZIO DI IMPUGNAZIONE DELLA DELIBERA: AUTONOMIA

Condominio – Autonomia tra il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo e il giudizio di impugnazione della delibera condominiale – Effetti e conseguenze.

(Disp. att. c.c., art. 63, C.p.c., art. 372).

In materia condominiale l’autonomia tra il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, emesso ai sensi dell’art. 63 disp. att. c.c. ed il giudizio di impugnazione della delibera condominiale, di approvazione della relativa spesa, comporta la facoltà per l’opponente di eccepire la sopravvenuta pronuncia di annullamento delle delibera, quale causa di estinzione dell’obbligazione in ogni tempo, potendo, farla valere anche nella fase di esecuzione coattiva del credito, attraverso l’opposizione all’esecuzione ovvero esercitando l’azione di ripetizione dell’indebito. La possibilità di produrre la sentenza di annullamento della delibera da parte dell’opponente, nel giudizio di impugnazione, trova conferma nella ritenuta inapplicabilità dell’art. 372 c.p.c., che vieta la produzione di nuovi documenti e ciò sul presupposto che l’intervenuta sentenza di annullamento prova la sopravvenuta formazione di una regola iuris operante in relazione al caso specifico.

Tribunale di Roma, sezione V, sentenza del 12 luglio 2016, n. 13929, Giudice, dott. M. Bertuzzi.

Richiedi la sentenza

Articolo Precedente

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. CONTRATTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E GARANZIA DI TRASPARENZA E CONTROLLO OGGETTIVO

Articolo Successivo

APPALTO. La consegna dell'opera al committente. L'atto di consegna e l'atto di accettazione: distinzione