Il commentoNews

CIRCOLAZIONE STRADALE. Il limite di velocità e le apparecchiature per la determinazione.

Circolazione stradale – Velocità – Eccesso – Rilevabilità – Strumenti – Taratura – Obbligo – Insussistenza.

(Codice della Strada, art. 142; L. 11/01/1991 n. 273, art. 1).

In tema di violazioni del Codice della Strada, le apparecchiature elettroniche per la determinazione dei limiti di velocità, di cui all’art. 142, comma 6 C.d.S., non devono essere sottoposte alle procedure di taratura previste dalla L. 11 agosto 1991 n. 273, istitutiva del sistema nazionale di taratura, con la conseguenza che l’Amministrazione interessata non deve dare la prova dell’esecuzione della taratura stessa. Peraltro, l’efficacia probatoria dei dati rilevati da tali strumenti opera fino a quando sia accertato un difetto di costruzione, installazione e funzionamento del dispositivo elettronico degli strumenti medesimi, sulla base di circostanze allegate e provate dall’opponente.

Tribunale Civile Udine 602-2016

Articolo Precedente

LA NOTIFICAZIONE A PERSONE GIURIDICHE

Articolo Successivo

LO STATO DI EBBREZZA E LA SOSPENSIONE DELLA PATENTE : PRESUPPOSTI