News

Annunci ingannevoli, condannato per truffa

Sentenza n. 244/2019 – Tribunale Penale di Treviso

 

 

Ha posto in vendita su internet due auto con chilometraggio pari a 68mila km una e 86mila km l’altra, procurandosi un ingiusto profitto.

Annunci che hanno tratto in inganno due acquirenti perché il reale chilometraggio dei mezzi era rispettivamente di 179.737 e 240.000 km; nel secondo caso, poi, taciuti due sinistri stradali.
Per l’imputato il pubblico ministero ha chiesto la condanna ad 8 mesi di reclusione ed il pagamento di una multa di 200 euro.

Gli elementi considerati dal Tribunale hanno dimostrato la fondatezza della tesi dell’accusa.

Nessuna concessione di attenuanti generiche.

In relazione al reato di truffa, nella prima ipotesi, il giudice ha dichiarato di non doversi procedere per improseguibilità dell’azione penale per intervenuta remissione di querela.

Nella seconda, invece, il responsabile è stato condannato ad 8 mesi di reclusione, alla multa di 200 euro e al pagamento delle spese processuali.

 

 

La sentenza in esame può essere richiesta per mezzo di Lexgenda alla voce ‘Richiedi una sentenza’

Articolo Precedente

Per la Cassazione il feto può rientrare nella nozione di ‘uomo’

Articolo Successivo

Prefettura ritira la patente, Tribunale accoglie ricorso